Urban Mission Training il 12 febbraio arriva a Napoli e incontra Made in Scampia!

Ci siamo! Urban Mission Training arriva anche a Napoli!

A Roma, lo scorso 18 dicembre Urban Mission Training, è stato un successo! Ho partecipato all’evento (io che non sono una sportivona 🙂 ) e mi sono proprio divertita. Allenarsi tra le strade e i parchi di Roma è affascinante oltre che molto motivante.

Urban Mission Training infatti è il primo fitness tour itinerante che consente a tutti, con qualsiasi preparazione fisica, di attraversare di corsa i luoghi più suggestivi della città, il 12 febbraio replica nella splendida città campana.

La partenza è da piazza del Plebiscito per attraversare di corsa le più suggestive e famose strade del centro cittadino, in uno stimolante connubio fra attività fisica e viva tradizione popolare.

I Trainer, Michele Falanga, Gianluca Petrai e Claudio Paganelli

I tre trainer, Michele Falanga, Gianluca Petrai e Claudio Paganelli, ci guideranno tra i più bei luoghi di Napoli, quelli che tutto il monndo conosce e apprezza, per una
lunghezza di 7 chilometri e una durata di circa 90 minuti. Dopo la partenza da piazza Plebiscito, il percorso proseguirà verso Borgo Santa Lucia, via Caracciolo, Borgo Marinaro (dove è prevista una stazione fissa), piazza Vittoria, piazza dei Martiri, via Chiaia, via Toledo, i quartieri Spagnoli, la galleria Umberto (seconda stazione fissa), il Maschio Angioino (terza stazione fissa), via Diaz, il teatro San Carlo, per concludersi infine nella stessa piazza di partenza.

Incredibile…Un giro del mondo in 25 tappe tra Italia, Europa, Stati Uniti e Africa che fonde insieme sport, cultura ed arte con diversi livelli di esercizio, praticabili da tutti per mantenere la forma fisica, che dopo Roma e Napoli toccherà New York, Nizza, Vancouver, San Francisco e molte altre città del mondo. Ciò che fa di Urban Mission Training un evento inedito è il fatto di svolgersi per le vie cittadine, secondo itinerari prestabiliti che attraversano luoghi di interesse artistico e architettonico.

Urban Mission Training propone un allenamento chiamato Interval Training e abbiamo chiesto a Gianluca Petrai, trainer ed ideatore di UMT di spiegarci di cosa si tratta: “Con la definizione “High Intensity Interval Training” (HIIT), traducibile in italiano come “allenamento a intervalli ad alta intensità”, si indica una metodologia di allenamento che alterna periodi brevi ad alta intensità di lavoro con periodi di recupero attivo in cui si svolgono esercizi blandi. Da questo concetto nasce Urban Mission Training, un format unico basato sull’HIIT, con lo scopo di lavorare sinergicamente anche sul potenziamento muscolare atto a sostenere sforzi prolungati, nonché sull’attività cardiovascolare.


Il format di Urban Mission Training aggiunge al metodo dell’interval training, che dura
abitualmente da 5 a 20 minuti, una serie di esercizi specifici, svolti in stazioni fisse con l’ausilio di attrezzature tecniche, nei quali ogni trainer cura anche gli aspetti tecnici dell‘allenamento.
Un format di 8-10 km, dove non mancano la camminata veloce e la corsa, che hanno lo scopo di aumentare in primis la resistenza e, grazie agli sbalzi cardiaci a ritmo alternato, di agire sulla massa grassa, provocando adattamenti metabolici – tra cui il miglioramento dell’azione dell’insulina – che consentono di utilizzare i grassi come combustibile per produrre l’energia necessaria per affrontare lo sforzo, associando così al miglioramento delle performance una provata azione dimagrante.
Inoltre, proprio grazie a questa metodologia, che abbina momenti di attività anaerobica (nei picchi di intensità) a recuperi aerobici, si limita la perdita muscolare spesso associata ai lavori di resistenza classici. In Urban Mission Training sono previsti due livelli di allenamento, che si differenziano per intensità e non per esecuzione; poiché tutti possiamo allenarci ma non abbiamo tutti lo stesso livello di preparazione.Il proprio fisico va rispettato, ma soprattutto abituato a sostenere carichi di lavoro graduali.
La vista della splendida città di Napoli, la musica motivante che accompagna il tour, la cura della propria salute, il sano divertimento, sono gli ingredienti della ricetta vincente di Urban Mission Training.
La parola d’ordine per “Plank-on!” oltre sport, é solidarietà. Infatti, sono questi gli elementi
valoriali che inducono l’azienda americana a devolvere parte del ricavato dell’evento alla onlus “Made in Scampia”: progetto che ha l’obiettivo di raccogliere fondi per una rete di giovani imprese sociali e che opera nella complessa realtà del quartiere napoletano.

Iscriversi è semplice! Basta andare sul sito di Plank-On www.plank-on.com e seguire le istruzioni 😉

Ci vediamo a Napoli!

                                                                              Elenia Scarsella