I Måneskin sorprendono e sbaragliano tutti vincendo la 71esima edizione del Festival di Sanremo 2021

Come dice Vasco “Il popolo del rock ha votato”!!

E’ stato infatti proprio il pezzo rock dei Måneskin dal titolo Zitti e buoni a sbaragliare la concorrenza sul palco del Teatro Ariston.  La band composta da Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio è salita a sorpresa sul gradino più alto del podio battendo anche la concorrenza di artisti dati per favoriti come il duo Fedez–Francesca Michielin secondo con Chiamami per nome ed Ermal Meta terzo con Un milione di cose da dirti.

Maneskin Instagram Vasco ROssi

Il gruppo è stato fondato originariamente dalla bassista Victoria De Angelis e dal chitarrista Thomas Raggi ai tempi delle scuole medie. A loro, successivamente, si è unito al gruppo il cantante Damiano David e infine, grazie anche a un annuncio su Facebook, anche il batterista Ethan Torchio. Il nome del gruppo, Måneskin è una parola danese, come si intuisce da come è scritta la å, lingua d’origine della bassista Victoria, che vuol dire “chiaro di luna“.

Io li ho conosciuti per la prima volta ad X Factor nel 2017 apprezzando da subito la loro energia e la loro originalità.

Quando ho sentito la loro canzone a Sanremo mi ricordo di aver pensato “hanno scelto una canzone per niente adatta a Sanremo, con ‘Vent’anni’ avrebbero vinto sicuramente“. Evidentemente mi sbagliavo!  🙂

Invece hanno fatto si che il rock irrompesse sul palco del Festival di Sanremo2021 e hanno zittito tutti gli altri. Hanno stregato tutti con la loro presenza scenica e look aggressivo ma molto glam e con la loro energia incredibile. 

Di seguito la loro gioia e soddisfazione su Instagram. Oggi li vedremo di nuovo in tv a Domenica in e a Che tempo che fa  alle 20:00 e sicuramente in molti altri posti tra tv e social.

Maneskin vincono Sanremo

Il duetto

All’Ariston, oltre a farci amare il loro inedito, hanno anche presentato una cover incredibile insieme al loo ex giudice ad X Factor Manuel Agnelli. I quattro musicisti lo hanno voluto sul palco nella serata delle cover per un memorabile duetto su «Amandoti» dei CCCP.

Io li apprezzo e li seguo dai loro esordi e la cosa che più me li fa amare è il loro essere nudi e crudi, veri e sinceri, senza filtri, fregandosene dei giudizi degli altri.
Ma poi non è forse questa la vera essenza del rock??

                      Elenia Scarsella