Bimba

Sei steso sulla tua sdraio a prendere il sole.

La tua morosa, quella per la modalità-ferie (per la modalità anno solare non riesci ancora a garantire…) è sdraiata accanto a te.

Lei è bella bellissima: costume da urlo, corpo da urlo, conversazione da urlo (2 ore/settimana  in tutto di conversazione sensata…una buona media considerato il tuo trend).
Se ne sta lì, in topless, sulla sdraio, con il suo iPod ultima generazione, che ascolta musica…quando ad un tratto la vedi che tolte le cuffie, fissa imbambolata gli auricolari.

Tu hai paura, tanta paura, ma non abbastanza per mettere a tacere la tua curiosità (e anche la nostra, dai).
Così, incrociando le dita, ti avvicini a lei con fare paterno, le metti una mano attorno alle spalle per rassicurarla e le chiedi: “Bimba (vedi il grado di evoluzione del suo cervello), che ti succede? come mai hai quell’aria attonita?”.

5Bimba, che non conosce il significato di “attonita” ma vive bene anche senza saperlo, alza lo sguardo verso di te con piglio dubbioso e fa: “Pasticcino, perchè le cuffiette si respingono?”.

E tu, che non temi nulla, figuriamoci una domanda sull’elettromagnetismo, le sorridi e con lo sguardo rivolto verso il mare, sèguiti: “Bimba, le cuffiette contengono un elemento chimico dotato di proprietà magnetiche, detto neodimio.  E’ un metallo raro ma che offre un’ottima qualità del suono.
Il magnete e l’elettromagnete convertono l’energia elettrica, cioè il segnale, in energia meccanica, ovvero il suono. L’elettromagnete trasporta il segnale e genera un campo magnetico che interagisce con quello creato dal magnete permanente creando il suono.”

A questo punto, Bimba, che non è stupida come la ragazza della modalità “sabato-domenica e festivi”, ti fa: “Pucci, cos’è l’elettromagnete?”

Tu non ti scomponi e anzi, dimostrando di apprezzare la sincerità della sua curiosità, come fossi la maestrina del libro Cuore, ti elevi a indottrinatore della “ragazza modalità-ferie” ed esordisci: “Bimba, altro non è che un magnete che genera un campo magnetico grazie allo stimolo di corrente elettrica.”

Adesso puoi fare le porcheruole con Bimba.

                                                                                                           Valentina De Santis