Sfilano alla sesta edizione di International couture Abiddikkia, Flavio Filippi, Natasha Pavluchenko, Maison Celestino, Missaki Couture, Victoria Torlonia

Non poteva aprirsi in modo migliore la sesta edizione di International Couture con cui Blog and the City torna a partecipare alle iniziative del calendario ufficiale di ALTAROMA: mercoledì 7 luglio, sul far della sera, al quarto piano del bellissimo Hotel D.O.M in via Giulia, ci siamo affacciati su una Roma calda e inondata da una luce bellissima, per ammirare le creazioni esclusive  di designers internazionali.

Gli stilisti

La Maison Celestino ha aperto la kermesse presentando la collezione Abu Dhabi dedicata al Luxury Beachwear. Sfilano quindici capi dal taglio orientale che rivelano la sensualità delle odalische con preziosi costumi da bagno, copricostume e abiti da cocktail da indossare all’ora del tramonto e al chiaro di luna, lo stile è espresso nell’essenzialità raffinata e nell’armonia dei colori.

Natasha Pavluchenko ha omaggiato la sua città natale, Bielsko-Biała, con la collezione Everlasting in nome del bianco e della luce, simbolo di amore, purezza, eleganza.

Giovanna Mandarano, fashion designer del brand Abiddikkia, ha presentato Panarea with Love, dalle tonalità vivaci del mare e dei paesaggi di Panarea, una esclusiva Capsule Collection dai disegni che rispecchiano il barocco Siciliano, creati appositamente per il brand dall’artista Ilian Rachov.

Ancora i colori a trionfare con il giovane couturier Flavio Filippi e la sua collezione Roxanne, ispirata dall’atmosfera onirica e suggestiva delle notti di una Parigi ricca e lussuosa degli anni ’30, collezione impreziosita dalle creazioni della Gioielleria Baglioni.

FLAVIO FILIPPI

International Couture Fashion Show è proseguita con la creativa Victoria Torlonia che ha presentato la collezione intitolata Naturae realizzata con tessuti naturali, una collezione versatile arricchita da pizzi preziosi, pietre e ricami.

VICTORIA TORLONIA

Infine, il momento dedicato al Libano con Missaki Couture e la sua collezione personalizzata con ricami regali intitolata “Orchidea”. L’Orchidea è anche la fonte d’ispirazione del designer per la scelta dei colori e per la realizzazione degli abiti: Orchid è sinonimo di eleganza, bellezza e lusso oltre che simbolo di grazia femminile.

International Couture

La sfilata International Couture è stata realizzata anche grazie al sostegno di: Be Uniform, società di abbigliamento da lavoro, di Scilla Sernia e Michela Scacchetti e all’Università Telematica San Raffaele che hanno reso possibile la partecipazione del Libanese Missaki Couture, vista la difficile situazione economica del Libano.

Inoltre, International Couture ringrazia per la gentile collaborazione il direttore del D.O.M. ROMA Valerio Taddei, l’Art director Make-up Pablo Gil Cagné, l’Art director Hair styling Andrea Gennaro Wella ProfessionalAlessi & Alessi per le loro variopinte calzature, Studio Watt Solutions per il Set-up e la produzione tecnica, il Verve Restaurant per l’organizzazione del Welcome Drink, I studenti dell’Università Internazionale UNINT di Roma per la collaborazione nell’organizzazione e nel backstage e il Forno Damiani che ha fornito snack gustosi per rallegrare il backstage. Le foto nell’articolo sono di Daniele Trasatti.

Bellissima serata arricchita da apprezzati momenti di musica e danza. Non vediamo l’ora di tornarci!