burlesque-antonietta-di-vizia-elenia-scarsella

Con Antonietta Di Vizia

Nel weekend si è svolto  a Roma presso lo Spazio 900 il Caput Mundi International Burlesque Award ovvero il Festival Internazionale del Burlesque.

Sono state tre giornate di Festival ideato dalla sensuale Albadoro Gala e giunto alla sua quarta edizione. Ho partecipato alla serata di sabato e devo dire che è stato uno spettacolo sorprendente: piume, lustrini e paillettes, tante bellezze burrose ma anche tanta ironia, una delle caratteristiche principali del burlesque.

Il Caput Mundi International Burlesque Award quest’anno ha radunato oltre trenta performers provenienti da tutto il mondo: Jett Adore, Vicky the Butterflly, Velma Von Bon burlesque-awards-performer-4Bon, Lady Flo, Janet Fischietto, Bettie Crispy, Sayuri Gei, Madame Romanova, Pepper Sparkless, Mamz’Elle Plum’T, Nuit Blanche, Aleskey Von Wosylius, Genni Mirtillo, Brian & Skopalova.

Le performers sono arrivate sorridenti su auto d’epoca e si sono intrattenute nel foyer sotto i flash dei tanti paparazzi accorsi alla manifestazione e i centinaia di fans in delirio che si fanno largo per un selfie assieme ai loro beniamini.

Da alcuni anni questa elegante arte di sedurre è un fenomeno in continua espansione e coinvolge donne di ogni età ed estrazione sociale. Oltre ottanta iscritte nel corso di quest’anno” – spiega Albadoro stretta in un audace abito a sirena – “Tutte donne che acquistano consapevolezza della loro femminilità e desiderano imparare ad usarla con eleganza ed ironia. Tra loro, anche alcuni uomini, decisi a imparare l’arte del burlesque“.

Altissimo il livello della manifestazione grazie all’intuito del produttore Silvio Cossi della SDC Salbadoro-gala-3ervice che afferma soddisfatto: Il Caput Mundi IBA è sinonimo di prestigio nel mondo. Oltre centoventi artiste in quattro anni si sono esibite nella Capitale e noi stiamo già pensando all’edizione del prossimo anno“. Bravissime le performers in gara tra le quali l’ha spuntata su tutte, vincendo il titolo di “Papessa del Burlesque“, la procace e simpatica norvegese Kiki Chérie, 25 anni, che ha presentato uno show dedicato ai colori della bandiera italiana.

Il titolo di papessa è un passpartout per grandi palcoscenici” aggiunge Vibrissa, eccelsa mattatrice della serata di apertura che incanta il pubblico con le sue battute in rima.

Tanti applausi a scena aperta dal pubblico dove si possono riconoscere Mercedesz HengerNathalie Caldonazzo, Fanny Cadeo e le simpatiche opinioniste salottiere del nuovo programma Gogglebox Roselyne Mirialachi e Conny Caracciolo, accolte dai press agent della manifestazione Roberta Savona e Emilio Sturla Furnò. Spettacolo e tanta musica al termine delle esibizioni sulle note di Frankie & Canthina Band e Crazy Stompin’ Club che hanno fatto ballare il pubblico fino a tarda notte. Travolgenti le esibizioni della scuola di ballo Swing and Soda sulle note della djette Lalla Hop.

Il Festival Internazionale del Burlesque si è chiuso al The Yellow di Via Palestro con show e naked reading per tutta la giornata.

                                                                       Elenia Scarsella