Cominciamo subito a depurarci per prevenire la stanchezza primaverile!

Abbiamo parlato della depurazione concentrandoci sul limone e lo stone masssage  ma c’e’ molto di più da sapere sull’argomento.

Oggi infatti cerchiamo di capire perché a  marzo ci sentiamo sempre un po’ stanche, spossate e gonfie.  Ho chiesto alla nostra esperta di bellezza e benessere, Andreina Agnelli, estetista, massaggiatrice e Reiki Master di aiutarci a capire.

         Andreina Agnelli – estetista

Perché in questo periodo ci sentiamo così stanche, spossate e un po’ gonfie?

A marzo sentiamo questa sensazione di pesantezza non tanto per l’adipe vero e proprio quanto per l’accumulo di scorie e ristagni dovuti al rinnovamento cellulare: sono questi depositi che gonfiano e ci rendono meno energici. Quindi è proprio questo il momento di fare pulizia e affrontare questo periodo con più leggerezza.

Come possiamo fare per evitare questi sintomi?

Per depurarci è fondamentale un buon drenaggio dei liquidi dell’organismo. La primavera è il momento ideale per ripulire le acque interne perché i nostri sistemi di drenaggio sono affaticati e rallentati a causa, come dicevo, del rinnovamento cellulare e quindi tendiamo ad accumulare più scorie nei tessuti periferici, i quali tendono a gonfiarsi e a infiltrarsi di adipe e cellulite.

Per drenare i liquidi possiamo agire sia dall’interno che dall’esterno.

Spiegaci meglio cosa intendi..

Dall’esterno possiamo possiamo agire sulla nostra pelle, l’organo più esteso del corpo, che si occupa dell’eliminazione delle tossine. Possiamo iniziare con un hot stone massage che mette insieme i benefici del massaggio tradizionale a quelli della termoterapia o terapia del calore. Vengono utilizzate pietre basaltiche preventivamente scaldate e appoggiate sui punti energetici del corpo. Queste pietre sono perfettamente levigate ed hanno la caratteristica di assorbire velocemente il calore per poi rilasciarlo lentamente sulla pelle e contengono minerali che aiutano la detossinazione. Il massaggio si conclude con il trattamento Reiki per ripulire la nostra aura e connetterci con le energie superiori generando una profonda sensazione di benessere.

Possiamo completare l’opera con saune e bagni di sale che sono anch’essi un’ottima opzione di disintossicazione perché vi aiuteranno a sudare. Attraverso la pelle, potrete eliminare fino al 20% delle tossine e delle sostanze di rifiuto del corpo.

E dall’interno cosa possiamo fare?

Possiamo utilizzare tisane ed infusi che servono a potenziare la detossinazione. Può essere freddo o caldo, come più vi piace e in base alla temperatura. Ottimo è il tè verde come anche potete provare l’infuso di tarassaco, la linfa di betulla e il matè che è un potente antiossidante e depurativo molto diffuso in Argentina ed è infatti la bevanda principe di Papa Francesco.  Tutti questi infusi vi aiuteranno ad eliminare le tossine attraverso l’urina.

Ovviamente a  marzo anche l’alimentazione dovrebbe modificarsi rispetto a quella dei mesi freddi , alleggerendosi di grassi e arricchendosi di fibre orientandosi verso insalate, verdure cotte o crude, erbe, frutta, che hanno un’efficace azione depurativa e riattivante.

Grazie ad Andreina per tutti i suoi consigli e vi ricordo che sabato 11 marzo ci sarà una giornata a porte aperte presso il Barberini Medical Center,  in via Barberini 29, in cui il tema principale sarà proprio l’hot stone massage.

In quell’occasione Andreina vi darà dei consigli sulle tisane da utilizzare e vi consegnerà delle dispense sulla dieta della Luna per una depurazione profonda.

Chi fosse interessata può mandare un messaggio al numero 388.5695991 e verrà subito contattata. Potete inoltre seguire Andreina con i suoi consigli per la nostra bellezza e il nostro benessere sul profilo www.facebook.com/andreina.reikimaster.

                                Elenia Scarsella