logo pepitosaSul sito di Pepitosa Bijoux si legge il motto “O si è un’opera d’arte o la si indossa” (che tra parentesi potrei copiare per la nostra frase della settimana 😉 ) ed  è un motto che ben si addice alle sue creazioni che sono delle piccole opere d’arte fatte a mano con materiali di diverso tipo, dagli Swarovski al cachemire.

Avevamo già parlato di Pepitosa nel post sui maxi collier, oggi la conosciamo meglio attraverso la sua ideatrice ed unica designer, Valentina Tomirotti, che abbiamo intervistato per voi e ci ha raccontato qualcosa in più del suo brand.

Pepitosa Orecchini rossi

– Come e quando nasce l’idea di Pepitosa Bijoux?

Pepitosa nasce per scherzo nell’ottobre del 2005, come un’avventura: durante una vacanza nel Mar Rosso, nel momento postlaurea dove tutto è incerto, in spiaggia sono stata folgorata da questa passione creativa, tanto che è diventato il mio lavoro.

 

 

– Qual è la particolarità delle tue creazioni?

I nostri bijoux sono totalmente artigianali, credo che, per l’epoca fortemente “meccanizzata” in cui ci troviamo, l’artigianalità sia un valore aggiunto, una particolarità da risaltare che rende il prodotto un vera chicca.
Grazie alla produzione manuale, ci piace giocare sull’utilizzo di materiali non convenzionali per il panorama del bijoux. Negli anni, abbiamo utilizzato: neoprene, gomma, pizzo di seta, legno, feltro,
cartone pressato, plexiglass, cachemire, cuoio, resina (il nostro punto di forza è giocare con la composizione rendendola venata, striata, glitterata, marmorizzata, sfumata, slavata, opaca, perlata, etc…). Ovviamente tutto rigorosamente Made in Italy certificato. I nostri articoli, esteticamente parlando, vengono riconosciuti per la lavorazione ” a giorno” dello strass Swarovski, questa costringe ad una lavorazione manuale che non lascia spazio ad una produzione industriale di alcun tipo. In questo modo i nostri prodotti sono al limite tra un bijoux di nicchia e un gioiello mancato.

 

Pepitosa orecchini croce verde

 

– A quale tipo di donna sono ispirati e destinati i gioielli di Pepitosa?

Noi ci rivolgiamo alla donna nella sua totalità, vogliamo completarla e che i nostri bijoux diventino compagni di seduzioni, di atmosfere e di complimenti. La donna che sceglie Pepitosa vuole un accessorio che le doni un aurea nuova, vuole provocare, suscitare interesse.

– Curiosando sul sito ormai la distribuzione mi sembra che sia in tutta Italia. A Roma in particolare dove è possibile acquistare i tuoi gioielli?

Altra particolarità di Pepitosa è una distribuzione non a tappeto, puntando ad un posizionamento di alto livello: boutique esclusive, piccole ma glamour realtà di zona e shop online fanno da cornice al nostro prodotto. A Roma distribuiamo attraverso un negozio online http://www.chiaraket.com/

– Quali sono i progetti di Valentina Tomirotti, alias Pepitosa Bijoux, per il futuro?

Per il futuro vorremmo affondare sempre più le nostre radici in medio-oriente e oltreoceano, il mercato del lusso e dell’esaltazione del Made in Italy è la strada per il futuro commerciale.

 

                                                                                                            Elenia Scarsella