Curano il mio hair look e non solo, sicuramente quello di alcune delle dive più celebri e affascinanti del momento. Sono loro i fratelli Tessier , anche quest’anno protagonisti con le loro acconciature, agli Internazionali di Tennis . Il loro è un mestiere fatto con le mani, una pratica che aggiunge alla conoscenza teorica il valore aggiunto del loro gusto e della propria sensibilità, un mix di cui, per altre vie, avevo già indagato, per questo li definisco i miei “restauratori”.

Se osservo Giuseppe e Carlo, con calma e attenzione, posso scoprire cosa ci sia realmente dietro ai loro gesti, l’armonia del movimento, la ritualità dell’atto, l’eleganza che svela una antica alchimia: quella dei maestri artigiani, del lavoro paziente che svolgono nei loro saloni, per trasformare la bellezza in “stile“.

Tessier Elenia 2Che significa fare l’hair stylist in salone e farlo invece per un grande evento, sulla testa di dive e divine? Esistono differenze?
Non ci sono differenze quando lavori, mettiamo la stessa passione in entrambi i casi. Per noi ogni cliente è “unico”. Sicuramente cambiano i ritmi di lavoro, in poco tempo durante l’evento devi ottenere lo stesso risultato che otterresti in salone con più tempo a disposizione. Ogni cliente per noi è un sfida.

 

Come avete deciso di iniziare questo lavoro?
E’ una passione condivisa tra me e mio fratello. Pensa mio fratello Carlo già all’età di 11 anni andava a lavorare da un nostro amico parrucchiere sotto casa. Io ho iniziato poco dopo, verso i 13 anni. Un giorno sono andato ad una sfilata ed ho fatto da modello. Parlando con i parrucchieri, uno di loro mi ha proposto di lavorare per lui e… eccomi qui!

Tessier al lavoroQuanto vi impegna il vostro lavoro?
Ci impegna totalmente, è un lavoro che amiamo fare follemente. Mi verrebbe da dire: sappiamo quando entriamo in salone, ma non sappiamo quando usciamo. E una volta fuori da lì, il lavoro continua: chiacchierando con le persone, facendo corsi di aggiornamento, insegnando e cercando sempre prodotti nuovi e di qualità da adoperare nei nostri saloni.

Qual è l’aspetto che amate di più del vostro lavoro?
Rendere felice le persone. Vederle andare via con un sorriso, è una cosa che non ha prezzo, che non riesco a descriverti a parole.

Cos’è per voi il successo professionale?
E’ difficile rispondere. Il successo professionale è quando qualcuno sceglie noi, anziché un altro hair stylist. Ecco, mi piace l’idea di essere scelto.

Quali sono le tendenze per questa estate?
Per quanto riguarda i tagli di capelli 2015, si ai caschetti cortissimi, una sorta di ritorno agli anni ’80 per una femminilità sicura e sbarazzina. Tagli spettinati, frangette ribelli a cui associare colori compatti, caldi e tono su tono. Su tutti il biondo freddo.

Tessier al lavoro biondoMi piace lo spirito che ispira la loro anima di artigiani, uno spirito libero e divertito insieme, che non dimentica mai lo sforzo competente della ricerca del nuovo, della bellezza attraverso i suoi attributi e l’ascolto accogliente della gente che passa di lì.

Tessier Elenia e Anto 2Perchè la vera gioia è nel fare e nel creare e la loro virtù sta nel farlo bene.

Tessier Elenia e Anto

                                                                                                                 Antonella Evangelisti

Tessier LogoPiazza Di Spagna – Roma,  Rampa Mignanelli, 9
Cinecittà – Roma, Via Quinto Publicio, 29

www.tessieriparrucchieri.com