Il più bello d’Italia incorona altri due finalisti nazionali Antonio e Alessia

Per la seconda tappa de Il più bello d’Italia, che ha incoronato altri due finalisti nazionali, è stata scelta la calorosa accoglienza della Balera Romana

I vincitori Antonio Giannantoni e Alessia Casiere

Alla mia seconda prova come giuria! Ormai devo dire mi ci sento a mio agio 😉 . Sento però la responsabilità di scegliere con attenzione tra i ragazzi e le ragazze che si presentano al concorso.

Anche perché ormai la kermesse, organizzata dall’Agente per il Lazio Raoul Morandi, è entrata nel vivo e ci si avvia verso la finale nazionale di dicembre.

Per questa tappa è stata scelta la calorosa accoglienza della Balera Romana di Luciana Imperatori, location famosa nel panorama romano degli eventi di moda, concorsi di bellezza e ballo latino americano.

Hanno vinto questa seconda tappa il liceale e la sportiva: Antonio Giannantoni 18 anni, liceo scientifico 1 metro e 91 di garbo, un futuro ingegnere che sogna anche un impegno come fotomodello. Alessia Casiere 17 anni, studentessa d’Istituto Alberghiero, sportiva a tutto tondo (danza, nuoto e karate) che strizza l’occhio alla moda seguendo l’esempio della sua icona preferita Monica Bellucci. Sono questi due giovani ragazzi ad aver conquistato la fascia della seconda selezione regionale del concorso nazionale Il + Bello d’Italia e Ragazza Protagonista 2017.

Insieme ad Alessia e Antonio vincitori con fascia, sono passati alla finale nazionale anche Matteo Cioffi, Mattia Spataro, David Mesa, Camilla Magnanti e Sumya Casalena.

Un concorso che ha visto tutti i candidati presentarsi a pubblico e giuria, sfilando costume da bagno, in abiti da sera e casual, questi ultimi della collezione I Love You della stilista Annamaria Pettrone.

La Giuria – da sinistra Elenia Scarsella, Cesare Deserto, Marco Calandra, Angela Colapietro, Manuel Di Bernardo, Federica Pansadoro. Luca Varone, Antonietta Di Vizia, Erino Liberale e Andrea Anzilotti

Ad intervallare le passerelle una serie di prove di talento in cui i ragazzi e le ragazze si sono cimentati in prove di casting e di speakeraggio radiofonico, dimostrazioni di karate, performance di ‘reggaeton’, improvvisazione di un colloquio di lavoro, rispondendo anche a molte domande della giuria che così ha voluto conoscere un po’ di più questi ragazzi così come le loro passioni.

E poi il consiglio sincero e appassionato che l’attore Luca Varone ha donato ai ragazzi: «Non cercate vie facili per il successo e non affidatevi ai tanti fenomeni da baraccone che popolano il mondo dello spettacolo – ha detto – perché durano solo il tempo in cui è issato il tendone. Coltivate, invece, il talento se intuite di averne, studiate molto e preparatevi bene perché purtroppo oggi di mediocrità che affossa la vera Arte in giro ce n’è davvero tanta.»

Marco Calandra e Cesare Deserto, tra i giudici, sono stati i più cattivelli ma, anche loro, come Luca Varone e molti di noi, hanno insistito sulla necessità di puntare sullo studio e la preparazione oltre che sulla bellezza.

La serata è stata presentata dalla cantautrice italiana Star Elaiza, splendida nel suo abito gotico retrò di I Love You di Annamaria Pettrone, supportata dall’assistente al backstage Sajmir Gixhari.

Ospiti di questo appuntamento i ballerini di Latino Americano Michael D’Ascenzo e Rosalba Barattini che hanno letteralmente riscaldato la sala con il loro Jive scatenato e l’incredibile voce della cantante Giorgia Sgrilletti.

La kermesse di Roma è stata anche l’occasione per l’Associazione Moda e Spettacolo “Stile Eventi” di Giulianello (LT) per consegnare un riconoscimento alla preparazione ed alla professionalità della sua preziosa insegnante di portamento e coreografa, Melanie Varricchio.

Insieme a me, a valutare i candidati una giuria tecnica composta dall’attuale Più Bello d’Italia, Manuel Di Bernardo insieme alla Giornalista Rai Antonietta Di Vizia, l’attore Luca Varone, lo speaker radiofonico Cesare Deserto, l’agente di spettacolo e talent scout Angela Colapietro, al responsabile dell’Innovation Model Management Erino Liberale, lo stilista Marco Aurelio Calandra, la giornalista Federica Pansadoro, al fotomodello e modello Andrea Anzilotti . Un evento reso possibile da un incredibile team di lavoro: i fotografi Rivercross Studio e Renata Marzeda, gli stilisti Marco Aurelio Calandra e Annamaria Prettrone, il trucco e parrucco di Pablo Gil Cagnè, Extracasting e Stile Eventi, We’ll Digital Press.

                                                                                       Elenia Scarsella

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
VUOI RICEVERE LA NOSTRA NEWSLETTER?


Tranquillo\a lo Spam non piace nemmeno a noi, riceverai al massimo 1 Newsletter a settimana e sarai sempre libero\a di cancellarti per non ricevere più comunicazioni da Blog and the City.

Salva