Al via La SpoletoNorcia in MTB 2018 partirà il 1° settembre tra bellezze naturali, eccellenze gastronomiche e storia Patrocinata dal Coni, dalla Federazione Italiana Ciclismo, da Diabetics in Sports, dalla Regione Umbria, dalla Provincia di Perugia e dai sei Comuni tra cui si snoda il percorso

Avete impegni per il 1° ed il 2 Settembre? Spero proprio di no perché in quel weekend in Umbria si correrà la La SpoletoNorcia in MTB 2018, manifestazione cicloturistica per amatori e atleti.

Ho avuto il piacere di partecipare alla conferenza stampa di presentazione e ho capito che La SpoletoNorcia in MTB è molto più di una gara in bici.

La regione dove si svolge la manifestazione, l’Umbria, è infatti ricca di bellezze naturali e paesaggi senza tempo, di eccellenze gastronomiche e monumenti storici di pregio. Inoltre è una manifestazione aperta anche a famiglie, bambini, la prima per l’inclusività dei diversamente abili e anche affette da patologie particolari come il diabete.

La conferenza si è tenuta presso l’incantevole stazione termale dei Bagni di Triponzo 1887 a Cerreto di Spoleto, nella serata di venerdì 15 giugno 2018, ricca di ospiti e contenuti.

Da sinistra l’ing. Luca Ministrini, l’ing. Giuseppe Federici, la dr.ssa Stefania Nichinonni e il dr. Massimo Boni

Il moderatore della conferenza stampa è stato il giornalista economico sportivo di caratura internazionale, Marcel Vulpis che per prima cosa ci ha letto gli auguri di Giovanni Malagò, a confermarne l’importanza per lo sport e per il territorio umbro.

La conferenza è iniziata con il saluto della vice sindaco di Spoleto Dr.ssa Maria Elena Bececco, con un intervento mirato ad illustrare l’organizzazione della manifestazione che prevede attività collaterali per accompagnatori ed amanti del cibo. In particolare ci ha spiegato: “Quest’anno la manifestazione sarà arricchita dalla presenza di 1000 atleti diabetici che vengono da tutta Europa in quanto abbiamo vinto un progetto Erasmus +. E’ molto importante per far conoscere le bellezze del nostro territorio e per promuovere uno stile di vita sano, per poter pensare che l’attività fisica possa essere anche una cura”

La parola è passata dal Presidente dell’ASD MTB Club Spoleto e del Comitato Organizzatore, l’ing. Luca Ministrini, alla rappresentante del Comune di Spoleto, la dr.ssa Stefania Nichinonni, quindi all’ing. Giuseppe Federici, delegato di Umbria Mobilità, e per ultimo all’Assessore della Regione Umbria per le infrastrutture i trasporti e la mobilità urbana, il dr. Giuseppe Chianella, rappresentato in sede dal dr. Massimo Boni in qualità di responsabile del settore infrastrutture Regione Umbria.

E’ emerso da vari interventi l’importanza di promuovere, attraverso La SpoletoNorcia in MTB, il turismo “lento” in contrapposizione con quello “mordi e fuggi” che faccia vivere a chi arriva a Spoleto un’esperienza a tutto tondo della zona dal punto di vista paesaggistico, storico, artistico ed enogastronomico.

Luca Ministrini ci ha poi incantato  con immagini d’epoca dell’Antica Ferrovia, ancora nel cuore degli abitanti della zona. Ci ha raccontato: “La ferrovia copriva i 51 km di distanza tra Spoleto e Norcia, era costituita da 9 stazioni, gallerie, viadotti e strapiombi. Ha una pendenza gradevole del 45*1000 e questa è una caratteristica vincente perché si presta ad essere affrontata da tutti.

Può definirsi una ferrovia alpina e rappresenta un piccolo gioiello di ingegneria ferroviaria. La velocità del treno era 65 km/h, e il tempo di percorrenza era di 2 ore e 5 minuti, oggi un bikers allenato potrebbe percorrerla più o meno nello stesso tempo.

Nel 1968 la ferrovia è stata dismessa e ora, senza più binari è il suggestivo tracciato della manifestazione che ne segue le dolci e larghe curve che consentivano ai convogli di superare, ammorbidendoli, i dislivelli impegnativi del percorso. La manifestazione si rivolge ad amatori, cicloturisti più o meno allenati e non solo ai bikers, ma include handbikers, runners e walkers.

Ha continuato orgogliosamente Luca: “Il tracciato è stato definito nel corso del Cosmo Bike del 2015 il tracciato più bello d’Italia insieme alla SpoletoAssisi e questo sicuramente ci aiuta a fare della manifestazione un evento anche turistico. Il successo delle scorse edizioni ha fatto si che si iniziassero anche a sviluppare attività lavorative collaterali come ad esempio quello delle guide turistiche, dei Bicigrill e di catene di hotel bikefriendly.

Ad oggi abbiamo già un migliaio di iscritti provenienti da tutta Italia, l’unica che manca è quella della Val D’Aosta. Il successo della manifestazione è dovuto, oltre alla bellezza della ferrovia, alla partecipazione del Montounbike Club Spoleto e di molte associazioni che hanno collaborato. E’ stato molto apprezzato il ristoro con le salcicce a Caprareccia e il  complesso musicale allestito per allietare la pausa dei bikers. Quando molti partecipanti ci hanno detto che sembrava di essere in Trentino abbiamo capito di aver centrato il nostro obiettivo!”

Mi hanno molto colpito gli scorci delle foto proiettate durante l’intervento di Luca Ministrini, viadotti, gallerie scavate nella roccia, un verde sconfinato e per i più piccoli un fantastico Color Mob che è stato realizzato sul viadotto di Caprareccia, finito anche su Rai Uno con la serie di Don Matteo, una delle tappe del nostro viaggio a Spoleto, con una vista veramente mozzafiato. Sarà che è ancora abbastanza presente la bambina che è in me ma pagherei oro per partecipare al Color Mob della SpoletoNorcia in MTB 😉 .

Alla fine della conferenza, l’Ing. Riccardo Modestia Direttore dei Bagni di Triponzo 1887 ci ha permesso di sperimentare un’esperienza di relax e benessere e ci ha raccontato come le acque dei bagni siano ricchi di magnesio e zolfo. “Ci piace definire la struttura La spa termale della val Nerina in Umbria. Quando si parla di SPA si parla di acqua termale con riconosciute qualità terapeutiche che qui scaturisce a 30°C ed è quindi molto adatta per curare le contratture muscolare e particolarmente abbinabile all’evento sportivo di settembre. Quando mi è stato proposto di organizzare qui la conferenza sono stato molto contento perché è un evento che promuove la bellezza e caratteristiche del nostro territorio”. Ci ha poi suggerito di non lavarci dopo l’esperienza delle terme in modo da permettere alle sostanze dell’acqua termale di penetrare meglio e devo dire che noi tutti dopo avevamo una pelle liscissima!! Ovviamente abbiamo seguito il suo consiglio 😉 .

Le vasche sono a diversa temperatura, abbiamo iniziato dalla vasca delle Fate che ha una temperatura di 35°C per finire con la vasca esterna a 30°C veramente suggestiva circondata dal verde e situata alle pendici di una parete rocciosa.  Abbiamo avuto modo anche di degustare, a conclusione della nostra giornata, una cena deliziosa presso il ristorante della struttura che ha visto la presenza in tavola di due eccellenze del territorio quali l’Olio Monini e l’Acqua Tullia.

La SpoletoNorcia parte dal Centro Storico di Spoleto e percorrendo il tracciato dell’antica ferrovia, attraversa i territori di alcuni dei Borghi più belli, tra cui Scheggino, patria del prezioso tartufo conosciuto in tutto il mondo e qui è doveroso fermarsi e degustare questa eccellenza del territorio.

Ci sarà la possibilità di farlo poiché parallelamente alla manifestazione dedicata ai bikers ci sarà la  “La SpoletoNorcia del Gusto”, dal 30 Agosto al 2 Settembre 2018, dedicata proprio alle eccellenze del territorio con dibattiti, degustazioni , esposizioni e molto altro.

Il nostro weekend alla scoperta del territorio si è concluso con una visita, guidata dai responsabili della Cultura e Turismo del Comune, alla scoperta delle meraviglie di Spoleto. Dalla Rocca Albornoziana con la sua deliziosa Camera Pinta, i suoi cortili e la sua storia, fino agli affreschi del Pinturicchio e di Fra Filippo Lippi nella Cattedrale e una visita al Museo del Tartufo Paolo Urbani propio a  Scheggino.

Il museo è veramente interessante, testimonianza di un tempo passato e di una solida tradizione nella quale affonda profonde radici la Storica Azienda Urbani Tartufi, che ha ospitato, in un ambiente di straordinaria eleganza, l’ultimo momento di questo interessante press tour. Qui abbiamo avuto modo di scoprire e degustare le eccellenze del territorio tra cui degli gnocchetti al tartufo davvero sensazionali.

Due giornate che non dimenticherò facilmente, sono tornata a Roma arricchita dalle bellezze del territorio ed emozionata dalla passione e dall’entusiasmo degli organizzatori.

E voi cos’aspettate a iscrivervi? Direi che di motivi ve ne ho forniti in abbondanza 😉 Il link per farlo è: www.laspoletonorciainmtb.it/it/iscrizioni-2018/

Inoltre tutti i partecipanti alla SpoletoNorcia in MTB riceveranno una bellissima maglietta realizzata da DAMA, importante partner tecnico.

 

                                                                                    Elenia Scarsella